Nelle ultime creazioni Ernestomeda si scoprono alcune caratteristiche esclusive, come l’utilizzo di materiali di recupero per la realizzazione di splendide cucine di impronta moderna. Si creano così suggestive ambientazioni che al contempo parlano di futuro e innovazione anche con materiali che hanno il sapore e la storia della tradizione. Spazi dove è possibile trovare superfici intrinsecamente uniche, perché ogni elemento ha una sua storia esclusiva da raccontare.

Una delle caratteristiche salienti che troviamo nelle realizzazioni Ernestomeda è l’abbinamento fra materiali di forte impronta materica, come l’acciaio e il legno. Ad esempio nel modello Icon troviamo elementi come scaffali, box forno, mensole, piani d’appoggio, pensili a giorno o con ante, tutti realizzati in acciaio, abbinati a calde superfici in autentico legno di rovere, denominato per l’appunto Deluxe Rovere vintage, materiale che va a costituire armadi attrezzati, piani snack e tavoli.

Questo particolare materiale deriva direttamente dal recupero di antiche traversine ferroviarie, in esso Ernestomeda ha volutamente lasciato i segni del tempo, le venature di colore, i segni degli agenti atmosferici.

Stesse caratteristiche e stessi materiali che danno vita alla versione vintage-industrial di K-Lab, il modello con pensili centrali destrutturati di ispirazione professionale.

Oppure questi legni possono essere abbinati, nel modello Obliqua, alle superfici in Biomalta, un materiale innovativo ed estremamente resistente all’usura, a base acrilica, che è fra le opzioni da scegliere per le superfici dei mobili. Anche la Biomalta è un materiale di rivestimento sempre diverso perché applicato a mano da mani esperte. La combinazione di queste superfici crea così una composizione sempre unica ed esclusiva.